UNA NUOVA LUCE PER ASTI:
LA RICONVERSIONE A LED
DELL'ILLUMINAZIONE PUBBLICA

Asti s'illumina di nuova luce grazie al progetto di riconversione a led dell'illuminazione pubblica che Asti Energia e Calore sta attuando in città: un intervento molto impegnativo e ambizioso che porterà alla sostituzione di 8 mila punti luce in centro come nelle periferie, nelle piazze storiche come nei parchi.

Il progetto è in fase di completamento: avviato con l'illuminazione delle strade, è proseguito con la riconversione dei lampioni nel centro storico e nelle aree verdi.

Il beneficio ottenuto, visibile in buona parte della città, è il miglioramento qualitativo del servizio, apprezzato per la nitidezza della luce che rende più visibili strade e marciapiedi, con effetti diretti sulla sicurezza, mentre il cielo è salvaguardato dagli effetti dell'inquinamento luminoso. 

Ne guadagna anche la bellezza di Asti, indubbiamente valorizzata.  

La tecnologia a led consente inoltre un minor consumo di energia, da 5.500.000kWh a circa 2.800.000 (quindi più risparmio), ridotte emissioni di anidride carbonica e assenza di sostanze inquinanti (più rispetto per l'ambiente), luce bianca (più sicurezza e qualità), luce diretta (meno inquinamento luminoso), maggiore durata delle lampade (meno manutenzione).

Il progetto di AEC, realizzato con i soci Asp, Iren, Asta,  prevede la gestione, per conto del Comune, del servizio di illuminazione per 25 anni e con un investimento iniziale di 4 milioni di euro per progettare, riconvertire 8 mila apparecchi, sostituire o adeguare quadri di comando, riqualificare, laddove necessario, pali di sostegno, colonne montanti, quadri elettrici.

Un altro milione e 600 mila euro servirà negli anni successivi per la manutenzione degli apparecchi e ulteriori fasi di sostituzioni di lampade.

COSI' LA CITTA' E' PIU' BELLA

  • Via GaribaldiVia Garibaldi
  • Corso DanteCorso Dante
  • Via SellaVia Sella
  • Via BalboVia Balbo
  • Giardino di via OmedèGiardino Via Omedè
  • Piazza StatutoPiazza Statuto

ASTI TERZA CITTA' ITALIANA NEL 2016 PER LUCI D'ARTISTA

La voglia di fare ha portato a un traguardo importante: Asti, dopo Torino e Salerno, nel 2016 è stata la terza città italiana a legare il proprio nome a Luci d'Artista, iniziativa artistico-culturale che rappresenta un valido richiamo turistico (nel centro storico come nei paesaggi di contorno c'è molto da scoprire), ma anche un invito agli stessi cittadini a guardare il luogo in cui vivono con occhio diverso. La "prima volta" di Luci d'Artista è stata resa possibile dal lavoro di squadra compiuto da AEC con i soci Asp, Iren Energia, Asta e il Comune.

  • aec lavoriASTI ENERGIA E CALORE S.p.A.
  • aspASP S.p.A.
  • irenIREN ENERGIA S.p.A.
  • astaASTA S.p.A.